Passo Resia > Fucecchio > Roma | Bici

Molti pellegrini provenienti dal Centro Europa si dirigevano verso le Terre Bibliche tramite questa diramazione, chi via mare attraverso l’Adriatico e il Mediterraneo, chi via terra andando prima a Roma a venerare le tombe di Pietro e Paolo, e poi proseguendo verso la Puglia, imbarcandosi per la Terra Santa.

Questo antico percorso, che partiva dalla città tedesca di Augsburg (Augusta), è stato realizzato dall’imperatore Claudio e per questo la strada ha assunto il nome di via Romea Claudia Augusta. Dalla città tedesca la strada, oggi conosciuta con il nome di Romantische Straβe, scendeva nell’attuale Austria. La strada entrava poi in Italia dal passo Resia, sia perché era il valico più basso delle Alpi, sia perché si trovava vicino all’attuale confine con la Svizzera.

Molti pellegrini provenienti dal Centro Europa si dirigevano verso le Terre Bibliche tramite questa strada, chi via mare attraverso l’Adriatico e il Mediterraneo, chi via terra andando prima a Roma a venerare le tombe di Pietro e Paolo, e poi proseguendo verso la Puglia, imbarcandosi per la Terra Santa.

Dal 1700 ai primi del 1900, questa via è stata anche utilizzata dai bambini del territorio che si dirigevano nella Svevia, provincia della Baviera, per andare a lavorare nella campagna e con gli animali.

Questa diramazione conduce a Roma attraverso la Via Romea Claudia Augusta, Via Romea Vicetia, Via Romea Annia, Via Romea Nonantolana-Longobarda e Via Francigena.

La mappa

Scopri tutte le tappe

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti invieremo aggiornamenti sul cammino, news ed eventi che ti faranno conoscere la Romea sia che tu decida di percorrerla tutta, fare solo qualche tappa o innamorartene attraverso i nostri racconti.