Via Romea Strata: dall’Appennino a Pistoia, sulle tracce di Leonardo da Vinci

Lo spettacolo della natura incontra l’arte, con i capolavori del Genio vinciano e le vestigia etrusche incastonati tra boschi e colline

Dai borghi della montagna pistoiese alle terre di Leonardo da Vinci corre una Toscana che non ti aspetti. Un territorio ancora poco battuto dal turismo, che si lascia scoprire a passo d’uomo tra boschi di faggi e profumo di funghi, prima di scendere a valle e incontrare la campagna pianeggiante. Siamo sul tratto toscano della Via Romea Strata, antico cammino di pellegrini che fin dal Medioevo collega l’Europa centro-orientale ai luoghi santi: Roma, Santiago de Compostela e Gerusalemme, all’epoca raggiungibile via mare dai porti dell’Italia meridionale. Oggi è possibile ripercorrere le orme dei viandanti grazie a un insieme di sentieri che ricalca l’antico sistema viario fino a raggiungere la via Francigena. Le tappe della Via Romea Strata in Toscana sono sei, e percorrono 109 chilometri scendendoda Cutigliano verso Pistoia per poi attraversare il Montalbano e le terre di Leonardo fino a raggiungere Fucecchio e San Miniato.

In discesa dall’Appennino fino a Pistoia, crocevia di pellegrinaggi

Il primo tratto della Romea Strata, che parte dal Passo Croce Arcana, è un trekking nella natura di montagna. Tra i boschi di betulle e abeti rossi delle riserve naturali di Campolino, Abetone e Pian degli Ontani fanno capolino luoghi sorprendenti come l’imponente Palazzo dei Capitani di Montagna di Cutigliano, lo spettacolare ponte pedonale sospeso di San Marcello Pistoiese o il bel Sentiero della Ghiacciaia a Pontepetri. 

Seguendo le orme dei pellegrini medievali ci si ritrova a Pistoia, al cospetto di una delle più suggestive piazze d’Italia: piazza del Duomo, monumentale fulcro cittadino su cui si affacciano la Cattedrale di San Zeno, il Battistero di San Giovanni in Corte e la Torre del Campanile. Siamo in uno dei principali crocevia di pellegrinaggi della regione, dove convergono sia la Via Romea Strata sia la Via Romea Germanica, ma anche tre importanti itinerari storici: il Cammino di San Jacopo, quello di San Bartolomeo e la Via della Sambuca lungo l’antica Ferrovia Porrettana. Tutti percorsi consigliati  per vivere un’esperienza contemplativa immersi nella natura ed entrare in punta di piedi nella cultura e nelle tradizioni locali.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti invieremo aggiornamenti sul cammino, news ed eventi che ti faranno conoscere la Romea sia che tu decida di percorrerla tutta, fare solo qualche tappa o innamorartene attraverso i nostri racconti.