Toscana, sulle orme degli antichi pellegrini

I vecchio “bordone”, il bastone del pellegrino medievale, ha lasciato il posto ai moderni bastoncini da nordic walking. Ma lo spirito che guidava i viandanti di allora e quelli di oggi in molti casi è ancora lo stesso. Come praticamente uguali sono le strade che attraversano la Toscana su cui si avventurano gli attuali “pellegrini”.
Sono sette i cammini proposti in questa regione, uno più interessante dell’altro sotto tutti i punti di vista, da quello naturalistico a quello paesaggistico, da quello
artistico a quello gastronomico. Però, visto il periodo piuttosto caldo, abbiamo pensato di focalizzarci su tre itinerari, quelli maggiormente immersi nella frescura dei boschi.

VIA ROMEA STRATA, SUGLI APPENNINI PISTOIESI E NELLE TERRE DI LEONARDO


Tra le strade che congiungevano alla Via Francigena per andare a Roma, i pellegrini dell’est d’Italia scendevano dalla Romea Strata, entrando in Toscana attraverso gli Appennini della Montagna Pistoiese.
In mezzo alle sue foreste di conifere, non sarà difficile trovare funghi porcini e mirtilli, avvistare un’aquila reale o scorgere una marmotta. Lungo questi pendii si incontrano località come il pittoresco borgo di Cutigliano, con il suo palazzo dei Capitani della Montagna noto per la facciata ricca di stemmi in pietra e terracotta policroma, o San Marcello Piteglio, dove potreste approfittarne per visitare l’Antica Ferriera Papini in località Maresca, la più antica della Toscana.
Una tappa più prolungata va, in ogni caso, prevista a Pistoia per godervi la bellissima Piazza Duomo con la Cattedrale di San Zeno, il Battistero di San Giovanni in Corte e il Palazzo del
Comune. Poco fuori Pistoia vi ritroverete di nuovo a camminare in mezzo al verde, tra i boschi e i campi coltivati a vite e a ulivi che caratterizzano le colline del Montalbano. Sul tragitto troverete Anchiano, città natale di Leonardo da Vinci: è d’obbligo la visita alla Casa Natale e alla casa colonica adiacente, oggi adibite a museo. Prima di giungere a Fucecchio e immettersi sulla Francigena, un’ultima sosta a Cerreto Guidi per ammirare la straordinaria Villa Medicea e la vicina Pieve di San Leonardo ricca di opere d’arti.

Puoi trovare altri articoli sull’argomento qui:

La Riviera

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti invieremo aggiornamenti sul cammino, news ed eventi che ti faranno conoscere la Romea sia che tu decida di percorrerla tutta, fare solo qualche tappa o innamorartene attraverso i nostri racconti.