Seicento pellegrini in cammino sulla Romea Strata

Al Pilgrimage Promotion Tour 2022 sono rappresentati tutti gli Stati attraversati da quest’antica via. L’evento, che si concluderà a Roma il 29 giugno, con la partecipazione all’Angelus di papa Francesco, è promosso da AERS, Associazione Europea Romea Strata.

Sono seicento i pellegrini che stanno camminando sul tratto italiano della via Romea Strata. Sono lettoni, lituani, estoni, cechi, austriaci, polacchi e italiani. Vengono, cioè, da tutti gli stati europei attraversati da questa antica via, prima commerciale, poi diventata l’itinerario privilegiato dai pellegrini medievali.

L’iniziativa si chiama Pilgrimage Promotion Tour 2022 (PPT), ed è promossa dall’Associazione Europea Romea Strata (AERS), con la Fondazione Homo Viator-San Teobaldo di Vicenza, sorte con l’obiettivo di promuovere e valorizzare la via di cultura e fede Romea Strata. Partiti il 14 maggio da Aquileia, in Friuli Venezia Giulia, i pellegrini arriveranno a Roma, il 27 giugno. Ottocento chilometri in 44 tappe: si tratta del cammino principale di questa antica via che, nella sua totalità, va dal mar Baltico alla capitale italiana della cristianità. A Roma, il 29 giugno, solennità dei santi Pietro e Paolo, i pellegrini parteciperanno all’Angelus di papa Francesco.

«Il PPT è un’iniziativa che vuole testare, rodare il percorso della Romea Strata. Come Fondazione Homo Viator-San Teobaldo abbiamo riscoperto, mappato e georeferenziato quest’antica via di fede e cultura. Ora si tratta di “animarla”», spiega il presidente don Raimondo Sinibaldi, anche presidente AERS. Negli scorsi anni, ci sono già stati dei singoli e dei gruppi di pellegrini che hanno percorso dei tratti della Romea Strata. Per esempio, la scorsa estate, Terenzio Morao e Sergio Baldan l’hanno percorsa tutta in bicicletta. Ma il PPT si caratterizza per essere un grande evento organizzato, che sta portando sulla via molte persone, facilitandone le accoglienze. Ci sono camminatori provetti, abituati a lunghe percorrenze, che hanno scelto di affrontare più tappe, ma anche camminatori meno rodati, che partecipano solo ad una. Ciascuno può camminare per un tempo più o meno lungo, a seconda delle proprie capacità. «I primi riscontri sono buoni – riprende don Sinibaldi -. Gli amici austriaci, che hanno percorso il tratto Aquileia-Padova, ci hanno confermato la bontà dell’iniziativa. Ricalcare le orme degli antichi pellegrini significa anche avere la possibilità di conoscere un grande patrimonio culturale, perché lungo il suo cammino si trovano chiese, pievi, antichi monasteri, musei… Ed anche spirituale, perché custodisce la memoria di figure di grande santità, come sant’Antonio a Padova, san Marco a Venezia, San Giacomo a Pistoia, e tante altre. Per coltivare questa spiritualità, nei luoghi più significativi, abbiamo organizzato incontri di preghiera con il vescovo o un suo delegato».

Tutto questo è reso possibile dalla rete che la Fondazione Homo Viator-San Teobaldo ha costituito, mettendo insieme realtà istituzionali, ecclesiali, le accoglienze/ristori. Protagonisti del PPT sono anche i volontari, che guidano i gruppi di pellegrini nei vari tratti di percorso.

La Romea Strata non è una ricchezza solo italiana, ma un patrimonio comune a ben sette Stati europei: attraversa Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Austria e Italia. Per riscoprire e valorizzare tutto il percorso di circa 4.000 chilometri, è nato il Pilgrimage Promotion Tour, articolato in tre edizioni. Quello di quest’anno sul territorio italiano costituisce la seconda edizione. Nel 2021 è stata percorsa la via da Cracovia, in Polonia, ad Aquileia; nel 2023, si partirà da Tallinn (Estonia) per arrivare a Cracovia.

La partecipazione al PPT 2022 è ancora possibile per le tappe restanti. Per informazioni dettagliate sul percorso e sulle modalità di iscrizione: www.romeastrata.org.

Per i media: Romina Gobbo: 379.1856007; e-mail: comunicazione@romeastrata.it

Puoi trovare altri articoli sull’argomento qui:

La difesa del popolo – settimanale della diocesi di Padova

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti invieremo aggiornamenti sul cammino, news ed eventi che ti faranno conoscere la Romea sia che tu decida di percorrerla tutta, fare solo qualche tappa o innamorartene attraverso i nostri racconti.