La storia di “Sandokan” in un film

Stefano e Cinzia, due grandi appassionati della natura, da anni gestiscono una chiatta sul Po.

FICAROLO – La storia di “Sandokan” alla 252edizione di CinemAmbiente. Da
diverso tempo, nel tratto ficarolese della riva sinistra del Po, è ancorata una chiatta che da diversi anni è gestita da Stefano e Cinzia, due grandi appassionati del Po e della natura.
La loro storia ha colpito molto il giornalista Fabio Pasini, sciatore e canoista, con al suo attivo numerose spedizioni nel Grande Nord ed in altre terre remote. Pasini, che con la canoa è stato campione italiano, ha partecipato a campionati mondiali, disceso fiumi in Europa, nel Nord nel Sud America, pagaiato nel mare di Capo Horn, della
Groenlandia, delle Faroe Island, oltre ad aver effettuato numerose spedizioni nel Mediterraneo ma a colpirlo, recentemente, è stata la storia di Stefano, conosciuto da tutti come Sandokan e della compagna Cinzia, tanto che ha pensato di crearne un film. “Voci d’acqua”, questo il titolo del film, è stato selezionato per partecipare alla 252 edizione di Cinem Ambiente di Torino che si terrà dal 7 al n giugno, nella sezione Made In Italy che vede in programma i migliori film ambientali.
“Dopo aver viaggiato per anni in terre lontane dalla Pianura Padana, ho deciso di navigare il Po in direzione Ficarolo, il mio paese natale – racconta lo stesso Sandokan – Poco prima del
ponte che collega Veneto ed Emilia, io e Cinzia siamo stati attratti da una vecchia chiatta con la scritta `Vendesi’. Fu amore a prima vista”.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti invieremo aggiornamenti sul cammino, news ed eventi che ti faranno conoscere la Romea sia che tu decida di percorrerla tutta, fare solo qualche tappa o innamorartene attraverso i nostri racconti.