ANTICHI CAMMINI E SALUS PER AQUAM

ph. Maurizio Pini

Il progetto europeo rurAllure nasce per valorizzare il patrimonio lungo le antiche Vie di pellegrinaggio, tra cui quello termale localizzato lungo i Cammini che conducono a Roma: grazie al turismo lento, infatti, si possono conoscere meglio questi luoghi di cura e di cultura immersi in ambienti naturali unici.

Fin dall’età protostorica, gruppi di persone o singoli individui hanno intrapreso cammini, anche molto lunghi, per raggiungere centri di cura e guarigione, spesso connotati da una forte valenza spirituale. Proprio i siti termominerali sono stati tra le mete più frequentate dall’evo antico all’età moderna. Qui, l’aura di sacralità e mistero sprigionata dalle sorgenti era strettamente legata a pratiche terapeutiche in grado di risolvere efficacemente problemi di salute. In Italia sono numerosi i siti termali di età romana dislocati in prossimità delle principali Vie consolari, divenute poi rotte di pellegrinaggio che conducevano a Roma. Tra queste: la Via Romea Strata, la Via Romea Germanica e, su tutte, la Via Francigena. Itinerari che attraversavano, e ancora oggi attraversano, tutta l’Europa, percorsi da milioni di pellegrini che, giunti in Italia, trovavano più facilmente luoghi in cui recuperare le energie.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti invieremo aggiornamenti sul cammino, news ed eventi che ti faranno conoscere la Romea sia che tu decida di percorrerla tutta, fare solo qualche tappa o innamorartene attraverso i nostri racconti.