«A piedi 800 chilometri sulla via dei pellegrini»

SAREGO Paolo Molon, pensionato 63enne, si sta laureando in teologia

Romea Strata, via Francigena e poi udienza del Papa

Ottocento chilometri a piedi a 63 anni per partecipare all’udienza di Papa Francesco. Paolo Molon ha compiuto il suo personale percorso di pellegrino da Meledo, frazione di Sarego in cui abita, fino a Roma seguendo le antiche vie che dal nord portano a piazza San Pietro. «Una prova personale che mi ha permesso di rimanere in contatto diretto, ma anche obbligato, con me stesso, senza distrazioni, accompagnato dai soli rumori dei miei passi e della natura circostante – spiega Molon, impiegato tecnico in pensione da un paio d’anni e laureando in teologia all’Istituto superiore di Scienze religiose Onisto di Vicenza -. Una riflessione e un controllo dei miei limiti fisici e spirituali mi hanno portato alla consapevolezza che le prove, seppur impegnative, di lunga durata e oppresse da temperature difficili da sopportare, possono essere condotte a termine con il proprio massimo impegno».
Un viaggio spirituale ripercorrendo le orme di quei pellegrini che per secoli sopraggiungevano dall’Est Europa alla volta di Roma, odi Gerusalemme, lungo la Romea Strata fino a Fucecchio, a Firenze, per incrociare poi la Francigena e i pellegrini provenienti da Occidente, a partire da Canterbury. Una ventina i giorni di intenso cammino che, dal 21 luglio al 9 di agosto, Molon ha impiegato per coprire i 778 chilometri e 400 metri che lo separavano dalla meta. Giornate scandite dalla sveglia alle 2.30 di notte per essere in strada mezz’ora dopo, evitando così il caldo delle cocenti ore centrali, con temperature al suolo fino ai 40 gradi. Tra le 7 e le 8 una sosta per fare colazione a base di frutta secca, acqua e panforte e per cambiare calze e scarpe e poi di nuovo a scandire passo dopo passo per almeno altre 4 ore, con ulteriori brevi pause fino all’orario che prima della partenza era del pranzo, diventato quello entro cui raggiungere la destinazione. La cena di conseguenza. La stanza per dormire e lavarsi cercata e prenotata, di volta in volta.

[…]

Ecco dove puoi trovare altri articoli sull’argomento:

L’Avvenire

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti invieremo aggiornamenti sul cammino, news ed eventi che ti faranno conoscere la Romea sia che tu decida di percorrerla tutta, fare solo qualche tappa o innamorartene attraverso i nostri racconti.