Kick off meeting Vienna

dal 29/11/2019 al 29/11/2019
Vienna

Un progetto di pellegrinaggio internazionale che collega l’Europa. Viaggio significativo, privo di barriere e rispettoso del clima.

I pellegrini hanno vissuto una vera rinascita dagli anni ’90. Se cercate un accompagnatore, avete bisogno di guide esperte. “Il know-how di Austria, Spagna, Italia e Slovenia viene utilizzato in un progetto Erasmus+ per sviluppare un percorso formativo internazionale per guide di pellegrini”, spiega Ernst Sandriesser, responsabile del progetto e amministratore delegato del Forum dell’Educazione Adulti Cattolici, l’obiettivo del progetto durante il kick-off meeting presso la Kardinal König House a Vienna.

Attualmente non esiste un unico programma per i corsi di formazione, e le conoscenze e le abilità insegnate variano notevolmente” dice Ernst Leitner, membro dell’associazione di pellegrinaggio Via Sacra e progettista assieme alla guida internazionale dei pellegrini Christa Englinger, sulle motivazioni dell’iniziativa.

I pellegrinaggi avvengono spesso in situazioni di vita difficili come transizioni di vita o circostanze familiari mutevoli, e tutto ciò richiede capacità psicologiche, sociali e pedagogiche.

Il progetto biennale “EUPilgrimage” svilupperà anche moduli dedicati alle persone con esigenze specifiche. “È tempo di mappare e offrire percorsi di pellegrinaggio per le persone in sedie a rotelle; ed è per questo che siamo lieti di avere un partner esperto in questo campo, ossia il centro di formazione St. Josef a Celje“, dice Roland Stadler, portavoce della Rete Pellegrini in Austria e sottolinea che “in futuro, gli operatori turistici potranno attingere a guide di pellegrini di alta qualità e questo rafforzerà il turismo spirituale.”

L’obiettivo del progetto è un piano di studi per guide di pellegrini, che consenta di guidare con competenza i gruppi oltre i confini regionali e nazionali. “Questo include argomenti quali: trattare con le persone anziane; camminare con applicazioni per cellulari; competenze linguistiche nonché la conoscenza delle disposizioni giuridiche nei rispettivi paesi,” afferma Christine Dittelbacher, responsabile della formazione per le guide di pellegrini, descrivendo il contenuto dei moduli. I risultati del progetto serviranno da base per l’istituzione di un programma di formazione riconosciuto a livello europeo, adatto alle future generazioni di pellegrini in Europa e utilizzabile da tutti i partner e da altri organismi di formazione.

Durante il progetto verrà inoltre istituita una rete per consentire la futura cooperazione internazionale. La Fondazione San Valero di Zaragosa e la Fondazione Homo Viator San Teobaldo di Vicenza sono i partner esperti indispensabili per aumentare la consapevolezza dei pellegrini come viaggio sostenibile ed educativo.

In questa foto partendo da sinistra:
Aleksandra Grbić, Don Raimondo Sinibaldi, Christa Englinger, Ernst Leitner, Roland Stadler, Ernst Sandriesser, Andreas Geiger, Nieves Zubalez, Viljem Kaučič, Christine Dittlbacher, Hannes Artner, Jure Levart.
Foto: Thomas Götzinger

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti invieremo aggiornamenti sul cammino, news ed eventi che ti faranno conoscere la Romea sia che tu decida di percorrerla tutta, fare solo qualche tappa o innamorartene attraverso i nostri racconti.